• Tramontobastia
  • Ragazze Danubio
  • Orologio Rovescio
  • Uomo Del Mare

Come non perdere la quiete interiore?

giochi sulla spiaggia

Linus ha scritto: Ciao Pier, nel mio viaggio di ricerca interiore mi capita a volte di riuscire a sentire e percepire quel luogo di pace e tranquillità dentro me dove tutto è perfetto così com'è, ma presto vengo trascinata via dai piccoli e grandi impegni che fanno parte di questa vita, ed è difficile poi "farvi ritorno"! (…) Come mantenere il distacco e la tranquillità interiore? Aiuta molto il fermarsi e trovare un po' di silenzio dentro e fuori ma realisticamente parlando manca il tempo materiale. Come riuscire a calmare la mente e l’anima pur continuando a svolgere le varie attività inderogabili di ogni giornata?

Grazie di tutto,

Linus

Pier ha risposto: Gentile Linus, nel viaggio di scoperta di noi stessi, osservandoci, studiandoci, comprendiamo che quell’essenza che “vive” dento di noi e che percepisce ogni cosa, che è consapevole di ogni cosa, è la base di ogni realtà e possibilità. Stati interiori di tranquillità e di agitazione derivano da come interpretiamo gli eventi, e come tali sono estremamente transitori e volubili. Non cercare la pace che puoi percepire e che proprio per questo puoi perdere! Piuttosto sii pienamente consapevole della tua realtà essenziale.

Siamo inquieti non perché facciamo tante cose (inevitabili ovviamente) durante la giornata, non perché esiste la “vita attiva”, ma perché agiamo filtrando gli eventi attraverso i condizionamenti del pensiero. Non è il fare il problema ma come la mente interpreta ciò che facciamo. Se il pensiero non si intromettesse tutto accadrebbe senza sforzo e tensioni.

Ora la domanda che molti si pongono è: “Come fare affinché il pensiero smetta di filtrare le cose?” È più una questione di “non fare” e “non volere”. Non cercare la pace e la tranquillità. Non desiderare una mente quieta. Semplicemente osserva e fai ogni cosa con la massima cura. Piuttosto, là dove senti tensione e pesantezza infondi ironia e leggerezza, prendi le cose senza troppa serietà, che ovviamente non vuol dire senza impegno e cura, ma senza pesantezza, senza quel senso di gravità e irrimediabilità che spesso ci accompagna.

È inutile ritagliarsi uno spazio di quiete in contrapposizione alla caoticità del fare quotidiano. Possiamo conoscere la nostra realtà essenziale e divenire pienamente vivi e liberi proprio, se non ancor più, immergendoci nel fare quotidiano. L’unica cosa che dobbiamo “esercitarci” a fare è spostare il fuoco della nostra attenzione dal pensare all’essere. Facciamo le cose costantemente avvolti da un turbine di pensieri, aspettative, critiche, speranze che generano solamente tensione e confusione. Lo sforzo che dobbiamo compiere consiste nell’abituarsi ad agire e vivere sempre più “presenti” all’azione e “assenti” al vorticoso pensiero inconcludente.

Se stiamo facendo un lavoro e non ci piace a cosa serve continuare ad agire pervasi da pensieri negativi? O decidiamo di cambiare lavoro o lo facciamo pienamente presenti e attenti. Se vivessimo con più consapevolezza comprenderemmo che i pensieri utili in un’intera giornata non occupano più di dieci minuti: sono una manciata. Eppure solitamente pensiamo continuamente, H24. Di tutti i nostri pensieri quanti sono ripetitivi, inconcludenti, pura perdita di energia? Questo dovremmo chiederci giacché se eliminiamo progressivamente il pensiero inutile reperiremo sempre più energia per fare, amare e scegliere con maggiore libertà e intelligenza. Tutto ciò non è un problema di tempo. Per fare questo non ti manca il tempo, anzi, perdiamo troppo tempo in cose inutili e dannose, prima fra tutte la meccanica e viziosa attività mentale.

 
Un caro abbraccio,
Pier
 

Tags: Psicologia, Equilibrio interiore, Pace della mente

Per inserire i commenti vai a fondo pagina

PER INSERIRE COMMENTI DEVI ESSERE ISCRITTO O ABBONATO.
TI RICORDIAMO CHE L'ISCRIZIONE E' GRATUITA!

Libri

Contengono alcune fra le risposte più significative del blog su amore, meditazione, realizzazione di sé, libertà dai condizionamenti.

Canzoni

Ascolta le nostre canzoni: un viaggio nel mondo delle emozioni e del pensiero umano alla ricerca del significato ultimo delle cose.

Iscriviti

Iscrizione gratuita e illimitata permette l'inserimento di commenti e la ricezione newsletter.